Dopo 42 anni torna il Giro di Sicilia

Quattro giorni, 708 chilometri complessivi e quattro tappe che toccheranno le province di Catania, Messina, Palermo, Caltanissetta e Ragusa. Sono i numeri del ‘Giro di Sicilia’, la corsa ciclistica organizzata da ‘La Gazzetta dello Sport’ e ‘Rcs Sport’, che torna protagonista del calendario italiano, dal 3 al 6 aprile, dopo oltre 40 anni, grazie al finanziamento della Regione. L’evento è stato presentato durante una conferenza stampa a Palazzo d’Orleans, dal governatore Nello Musumeci, dall’assessore regionale allo Sport, Sandro Pappalardo, dall’amministratore delegato di Rcs Sport, Paolo Bellino, e da Alessandro Zerboni, responsabile comunicazione e relazioni con i media di Open Fiber, sponsor principale dell’evento“.
Capo d’Orlando ospiterà la partenza della seconda tappa del Giro di Sicilia di ciclismo 2019 in programma dal 3 al 6 aprile.
E’ stato l’Assessore Regionale al Turismo Sandro Pappalardo a dare la notizia al Sindaco Franco Ingrillì. La Regione Siciliana, infatti, ha recentemente siglato un accordo con RCSMedia Group, società organizzatrice del Giro d’Italia, per lo svolgimento di tre tappe del Giro 2020, la partenza del Giro d’Italia 2021 e, appunto, tre edizioni del Giro di Sicilia.
Il 4 aprile, quindi, Capo d’Orlando sarà sede di partenza della tappa che porterà la carovana di oltre 150 ciclisti professionisti a raggiungere Palermo.
“Ho accolto con grande entusiasmo la comunicazione dell’Assessore Pappalardo – ha commentato il Sindaco Ingrillì – sarà una grande vetrina promozionale per la nostra città, grazie alle riprese televisive e alla visibilità data dalla stampa nazionale. La sfrutteremo al meglio, nell’ottica di valorizzare Capo d’Orlando in previsione della stagione estiva”.

Precedente Mangiare, è conoscere il territorio... Successivo Al via ” Aria di Primavera” Il calendario delle manifestazioni organizzate nel periodo primaverile di Capo d'Orlando